Roma, (askanews) - "Il manifesto della scheda elettorale dice tutto di quello che è l'anima del movimento. Di là sono raggruppati un sacco di simboli che non hanno senso con delle sigle che non rappresentano più nessuno, e dall'altra parte c'è un simbolo solo. Missione impossibile? Ce l'hanno sempre detto. Dieci anni fa i tecnici dell'aeronautica mondiale hanno detto che un aereo fotovoltaico non avrebbe mai potuto fare il giro del mondo; dieci anni fa i tecnici della politica italiana hanno detto che il Movimento non avrebbe mai sfondato nella politica italiana. I due aerei dell'impossibile sono decollati. Adesso il nostro futuro è cambiare la quota". Lo ha detto il leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, all'indomani della vittoria dei pentastellati a Roma e Torino.

"L'aereo impossibile del Movimento 5 Stelle è decollato e adesso cambieremo la quota - ha aggiunto - andremo sempre più in alto. L'obiettivo è che l'impossibile non c'è. Invece il sistema sta reagendo, noi costringeremo la gente che ha buttato fango su di noi in tutti questi anni a diventare delle brave persone, delle persone corrette. Questa è la grande vittoria del Movimento".