Roma, (askanews) - "Ho avuto un incontro con sette-otto ambasciatori, mi chiedevano cos'è il Movimento; ma io non so spiegarlo, è come il jazz o il buddismo, non puoi spiegarlo, o ne fai parte o non lo capisci": in un intervento fra i meno loquaci della sua storia di leader politico, Beppe Grillo ha descritto così il suo pranzo con alcuni diplomatici dei paesi scandinavi e baltici.Il fondatore del Movimento 5 stelle non ha mancato di accusare i giornalisti di averlo rappresentato in modo ingiusto: "Io sono molto moderato, grazie a voi si aspettavano uno che saltava sui tavoli e urlava. Invece sono molto moderato".