Roma, (askanews) - Non cita mai la Grecia, ma il grido del Papa sembra rivolto proprio alla crisi del popolo greco. Questa economia uccide, ammonisce il Papa. Sia invece al servizio dei popoli e dei più deboli."Gli esseri umani e la natura non devono essere al servizio del denaro. Diciamo NO a una economia di esclusione e inequità in cui il denaro domina invece di servire. Questa economia uccide. Questa economia è escludente. Questa economia distrugge la Madre Terra", ha detto Papa Francesco nel suo intervento al II incontro mondiale dei movimenti popolari a Santa Cruz, in Bolivia, seconda tappa del suo viaggio in America Latina che si conclude poi con una tre giorni in Paraguay."Sappiamo riconoscere che tale sistema ha imposto la logica del profitto ad ogni costo, senza pensare all esclusione sociale o alla distruzione della natura? Se è così, insisto, diciamolo senza timore: noi vogliamo un cambiamento, un vero cambiamento, un cambiamento delle strutture.In un altro passaggio del suo discorso, davanti a oltre 3mila persone riunite per l'incontro a Santa Cruz, Bergoglio ha parlato di genocidio contro i cristiani in Medio Oriente. "Oggi vediamo con orrore come il Medio Oriente e in altre parti del mondo si perseguitano, si torturano, si assassinano molti nostri fratelli a causa della loro fede in Gesù. Dobbiamo denunciare anche questo: in questa terza guerra mondiale "a rate" che stiamo vivendo, c'è una sorta - forzo il termine - di genocidio in corso che deve fermarsi".Immagini: Afp