San Pietroburgo (TMNews) - Fa il segno della vittoria Cristian D'Alessandro e dice "Sono stanco" mentre esce dal carcere di San Pietroburgo, finalmente libero dopo due mesi nelle mani della giustizia russa, accusato di teppismo e pirateria dopo la sua azione a bordo dell'Arctic Sunrise di Greenpeace contro una piattaforma petrolifera di Gazprom.Insieme a D'Aleessandro sono stati scarcerati altri 9 attivisti, previo pagamento di una cauzione di circa 45mila euro. L'australiano Colin Russel è l'unico a cui è stata prorogata di 3 mesi la carcerazione preventiva.Le condizioni di scarcerazione non sono ancora chiare, gli stessi rappresentanti di Greenpeace sul posto non sono ancora in grado di dire se gli ambientalisti potranno lasciare lo Stato e tornare nel loro Paese. Ai cittadini russi invece sarebbe stato permesso di lasciare San Pietroburgo.(Immagini Afp)