Atene (askanews) - Il governo Tsipras di nuovo alla prova del voto. E' iniziato l'esame nellecommissioni del parlamento greco del secondo pacchetto di riformeconcordato con l'eurozona per sbloccare il terzosalvataggio in cinque anni. Il voto dell'aula è atteso in tardaserata e rappresenta un test per il governo di Tsipras, ilcui partito di sinistra Syriza si è spaccato una settimana fa inoccasione della votazione sul primo pacchetto di riforme urgenti,approvato a larghissima maggioranza grazie al sostegno deideputati d'opposizione.La seconda tranche di riforma è meno controversa della prima e il governo conta su un numero minore di dissidentirispetto a una settimana fa. Dopo il voto Tsiprascercherà di capire se può ricucire lo strappo interno ed evitareil ricorso ad elezioni anticipate. All'esame del parlamento l'oka una direttiva europea che prevede una garanzia fino a 100milaeuro sui depositi bancari e una riforma della giustizia civilemirata ad accelerare i tempi della giustizia riducendone i costi. In cambio, potranno partire i negoziati su un pacchetto di aiuti fino a 86 miliardi di euro in tre anni.(immagini Afp)