Atene, (TMNews) - Manifestazioni di piazza e uno sciopero generale di 24 ore di tutto il mondo dell'informazione a cui si sono uniti anche i più grandi sindacati del Paese. La Grecia ha reagito con indignazione alla notizia della chiusura della televisione pubblica Ert, una decisione inaspettata e improvvisa del governo che, con un decreto, lascia a casa quasi 3.000 dipendenti. Per protesta molti di loro si sono rifiutati di abbandonare la sede e hanno continuato a trasmettere via Internet.Le proteste hanno incassato la solidarietà di tutti i sindacati dell'informazione europei e l'Associazione della stampainternazionale ha chiesto all'Unione Europea di intervenire per evitare la chiusura della tv pubblica. Al posto di Ert dovrebbe nascere una nuova emittente in mano a privati, ma la tempistica non è chiara.(Immagini Afp)