Milano, 16 set. (askanews) - "Qualsiasi strumentalizzazione, anche se a livello politico, sulla sua morte non può che essere considerata alla stregua di un'azione da parte di uno sciacallo". È quanto ha dichiarato il presidente del Senato, Pietro Grasso, entrando alla facoltà di Scienze Politiche di Milano, in merito a quanto affermato dal leader della Lega, Matteo Salvini, che aveva definito l'ex Presidente della Repubblica emerito Carlo Azeglio Ciampi (scomparso oggi) "uno dei traditori dell'Italia e degli italiani, al pari di Napolitano e Prodi".