Roma, (askanews) - "Sento forte il dovere di ripetere che il nostro impegno contro il terrorismo non deve mai mettere in discussione il dovere, morale e giuridico, di accogliere le persone incolpevoli che fuggono da guerre, persecuzioni e dagli orrori dello Stato islamico e l'obbligo di proteggere i diritti fondamentali e la libertà di credo di ciascuno, che sia cittadino o migrante". E' quanto ha detto il presidente del Senato, Pietro Grasso, parlando al convegno organizzato alla Biblioteca del Senato dalla rivista Limes e dedicato a "Traffici e terrorismo".