Milano (TMNews) - Dal tetto Duomo di Milano alle colline dell'Astigiano, dalle Dolomiti allo Stromboli. E' l'Italia in viaggio, vista attraverso le fotografie dell'archivio del Touring Club Italiano, che la società Expo 2015 diffonderà sui social network con l'obiettivo di far scoprire o riscoprire il patrimonio culturale e paesaggistico italiano. Un progetto di comunicazione che parte dall'Italia del passato, ma che non vuole essere un'operazione nostalgia come sottolinea il presidente del Touring Franco Iseppi: "Non è un'Italia d'antan, è un'Italia di questi 120 anni circoscritta prevalentemente a un'universo che si chiama turismo". L'immagine che emerge da questo "Grand Tour" virtuale in 100 tappe è quella di un Paese straordinario che, nonostante tutto, è ancora oggi il più formidabile museo diffuso di tutto il mondo come evidenzia il critico d'arte Philippe Daverio: "E' un'Italia del passato che però aiuta a capire quella di oggi. E' uno strumento non di sei secoli fa, ma di cento anni fa, di 80 anni fa, talvolta 70 o 50, dell'Italia prima della sua mutazione. Come tale è uno strumento molto bello sia di riflessione sia di attrazione perché quelle cose lì ci sono ancora tutte, un po' cambiate, ci sono due negozi in più davanti, tre scritte in più, ma è ancora quella l'Italia". La campagna online si concluderà a settembre e l'obiettivo è quello di trasformarla in un gioco da tavolo da condividere ancora una volta attraverso Internet.