Gragnano (askanews) - Abusi e violenze sui piccoli alunni della scuola elementare "Giuseppe Ungaretti" di Gragnano, in provincia di Napoli, tra cui c'era anche una bambina disabile di 9 anni. Rimproveri spropositati e maltrattamenti che sono costati a due maestre, una delle quali di sostegno, l'obbigo di dimora dalle 8 alle 19. Il provvedimento restrittivo è stato deciso dal Tribunale di Torre Annunziata dopo le indagini con intercettazioni ambientali scaturite dalla denuncia ai carabinieri della mamma di uno degli alunni, talmente spaventato dalle violenze da non voler più andare a scuola.Le indagini dei militari avrebbero rivelato che gli episodi di violenza si svolgevano soprattutto nella 3a classe dell'istituto da parte sia della maestra di ruolo che di quella di sostegno alla quale era stata affidata la piccola che aveva un ritardo nell'apprendimento.