Roma, (TMNews) - Un nuovo governo guidato da Matteo Renzi: ufficialmente nessuno parla della questione, però il tema è sul tappeto. Renzi, dunque, starebbe valutando l'ipotesi, seppure con mille riserve. La spinta verso un suo coinvolgimento arriva anche da partiti della maggioranza come Scelta civica e Nuovo centrodestra e il ministro Maurizio Lupi. Ma è soprattutto all'interno del stesso Pd che si chiede al segretario di prendere una decisione sulla linea da tenere: la minoranza chiede un Letta-bis, ma non direbbe no a un esecutivo Renzi.Letta, però, vorrebbe soprattutto capire se Renzi sta pensando veramente a una staffetta sulla poltrona di palazzo Chigi o se è disposto a impegnarsi a sostegno del governo che c'è ora. Il leader Pd, a quanto pare, non è affatto convinto della strada da seguire, da un lato teme di fare come Massimo D'Alema nel 1998, che prese il posto di Romano Prodi ma fu costretto alle dimissioni dopo un anno. D'altro canto, il segretario Pd non può ignorare che tanti gli chiedono di fare un passo avanti. Molto, a questo punto, dipenderà anche dai ragionamenti che verranno svolti sull'asse palazzo Chigi-Quirinale.