Roma (askanews) - "Nulla per me è perduto, nulla si chiude ma non possiamo andare oltre determinati limiti già tracciati perchè siamo il M5s e sono sicuro che per la tenuta di una forza politica come questa, nella nostra storia negare determinate questioni significa essere ipocriti o tradire il mandato elettorale". Lo ha detto Luigi Di Maio, capo politico del M5S, al termine delle consultazioni con la presidente del Senato, Elisabetta Alberti Casellati.

Di Maio ha chiarito che non sarà disponbile a sedersi al tavolo con tutte e tre le forze del centrodestra ma che il contratto di governo lo sottoscriverebbe solo con Matteo Salvini e la Lega.