Roma, (askanews) - Colpo di Stato in Burkina Faso. La guardia presidenziale, dopo aver preso in ostaggio il presidente e il capo del governo, ha annunciato di aver dissolto le istituzioni di transizione e ha promesso di indire le elezioni."Le forze patriottiche e democratiche, unite nel Consiglio nazionale della Democrazia, hanno deciso di porre fine al regime che ha deviato la transizione - ha dichiarato in tv all'emittente nazionale Mamadou Bamba, colonnello della guardia presidenziale - il presidente della transizione è dismesso dalle sue funzioni, il governo di transizione e il consiglio nazionale sono anch'essi sciolti. Inoltre - ha detto - è stata intrapresa una larga concertazione per formare un governo che raggiunga elezioni inclusive e pacifiche".Il presidente ad interim del parlamento, Cheriff Sy, ha apertamente denunciato il golpe e in radio ha invitato le persone a reagire.Intanto l'Onu ha condannato il sequestro del presidente e del capo del governo, e l'Unione europea, attraverso l'Alto rappresentante per gli affari esteri e la politica di sicurezza Federica Mogherini, ne ha chiesto l'immediata liberazione, invitando al rispetto della transizione politica e dell'interesse nazionale.Il governo di transizione era in carica dall'ottobre scorso dopo che violente proteste avevano portato alla deposizione del presidente Blaise Compaoré.