Capri, (askanews) - L'atleta paralimpica Giusy Versace è stata premiata nell'ambito della manifestazione "Eccellenze a Capri". La neo-eletta deputata di Forza Italia, che in seguito a un grave incidente stradale indossa due protesi in fibra di carbonio al posto delle gambe, porta avanti le sue battaglie per lo sport e i disabili anche in Parlamento. Al forum sul turismo sportivo ha parlato della sua prima e importante proposta di legge sul riconoscimento del diritto allo sport.

"Io sono una che ama le sfide, l'ultima sfida che ho affrontato è stata quella di prestare la mia faccia alla politica. Sono entrata in Parlamento in punta di piedi, seppure in carbonio, dico sempre, ho osservato, ascoltato, studiato e ho presentato di recente la mia prima proposta di legge volta proprio a migliorare la cultura di questo paese grazie allo sport. Ho chiesto l'aggiornamento del nomenclatore tariffario affinchè tutti gli ausili sportivi siano menzionati all'interno di questo elenco, ma soprattutto che lo Stato riconosca lo sport come diritto, come terapia e mezzo di inclusione sociale, però va riconosciuto il diritto allo sport prima di tutto".

Lo sport è importante per l'inclusione sociale, ma anche per l'economia, ha ricodato:

"Non importante, importantissimo, fodamentale perché lo sport viene spesso sottovalutato, visto come un capriccio, un hobby invece è una grandissima opportunità di nuova vita per tanta gente, soprattutto per chi come me vive con una disabilità. Spesso lo sport è anche l'opportunità per uscire di casa e per avere una più rapida inclusione sociale e ovviamente anche volano per il turismo".