Modena, (TMNews) - A due anni esatti dal terremoto che ha provocato 27 morti, oltre a ingenti danni ad abitazioni e aziende dell Emilia-Romagna, il Giro d Italia ha fatto tappa a Modena, una delle province più colpite. Dopo l arrivo domenica scorsa in Appennino, gli atleti si sono presentati al parco cittadino Novi Sad per la firma del registro prima di affrontare 184 km verso Mirandola e concludere la tappa a Salsomaggiore. Sul palco è stato collocato il "Trofeo senza fine", una spirale che si alza dalla base e si allarga in cerchi sempre più ampi che aumentano ad ogni edizione del Giro per aggiungere ogni volta il nome dei vincitori, tutti incisi a mano sulla superficie. Per onorare i 33 bambini morti durante un incendio del bus che li trasportava, gli atleti del team Colombia hanno corso con un fiocco alla tuta. Ovazione per i ciclisti italiani e per il campione australiano Cadel Evans al quale il sindaco di Modena ha consegnato un prosciutto.