Milano, 25 mar. (TMNews) - Il muro di fango che ha sepolto un'intera comunità nello Stato di Washington ha restituito altri corpi. E' salito a 14 il numero delle vittime della frana che potrebbe aver fatto una strage ad Oso, cittadina rurale: si danno per disperse oltre 100 persone, ma sui numeri c'è molta confusione come hanno ammesso le stesse autorità. Di certo i soccorritori si sono trovati di fronte ad una scena mai vista: una colata di fango calata con tale forza da far pensare ad un terremoto a chi si trovava in zona."I detriti si sono depositati sul fondo del fiume per quasi 2 chilometri, per una larghezza di 300 metri - spiega Steve Thompson, direttore dei lavori pubblici - Abbiamo stimato circa 15 milioni di metri cubi di materiale, è enorme. E' la più grande che abbia visto in 30 anni in quest'area".Le immagini aeree mostrano la collina completamente sventrata, come già accadde altre due volte nel '67 e nel 2006, anche se con frane di proporzioni minori.(Immagini Afp)