Tokyo, (TMNews) - Circa 150 parlamentari giapponesi si sono recati a pregare nel controverso santuario di Yasukuni di Tokyo dedicato ai caduti per la patria inclusi dei criminali di guerra condannati dopo il 1945. Lo ha annunciato il loro portavoce. Anche un membro dell'attuale governo di destra di Shinzo Abe, il ministro dell'Interno Yoshitaka Shindo, ha pregato in questo luogo di culto shintoista nell'ambito del festival di primavera.Organizzate alla vigilia della visita a Tokyo del presidente americano Barack Obama, queste visite al santurario rischiano di innescare delle proteste in Cina e in Corea del Sud come è già accaduto regolarmente in passato. Yasukuni onora in effetti le anime di due milioni e mezzo di soldati caduti per il Giappone, ma anche quelle di 14 criminali di guerra condannati dagli alleati dopo la sconfitta nipponica nella Seconda guerra mondiale, durante la quale Cina e Corea sono state vittime del militarismo nipponico. Nonostante la controversia l' ex Primo Ministro Junichiro Koizumi ha effettuato visite annuali durante il suo mandato dal 2001 al 2006. (con fonte Afp)