Tokyo (askanews) - Il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha annunciato che scioglierà la Camera bassa del Parlamento nipponico per convocare elezioni anticipate. La decisione era attesa dagli analisti politici e, soprattutto, da quelli economici dopo i risultati del terzo trimestre che hanno sancito la recessione tecnica dell'economia nipponica.Per Shinzo Abe e per la sua ricetta economica definita "Abenomics" è un momento cruciale nel difficile e complesso tentativo di uscire della deflazione che ha colpito il Giappone negli ultimi anni.I dati del Pil relativi al terzo trimestre si sono dimostrati peggiori delle attese e hanno costretto il premier nipponico a rimandare l'aumento dell'imposta sui consumi prevista per l'ottobre del 2015 e a giocare d'anticipo sull'opposizione convocando le elezioni anticipate prima della fine dell'anno.Secondo Mikitaka Masuyama, analista e decano dell'Istituto di ricerca politica, Abe sta cercando di guadagnare tempo per rimanere altri quattro anni al timone, mantenendo la maggioranza."Credo che Abe riuscirà a mantenere il controllo della Camera bassa dato che i partiti dell'opposizione non sono pronti per le elezioni. Il Partito liberaldemocratico del premier è in calo a livello nazionale ma l'opposizione non presenta un fronte unito e quindi non è in grado di proporre una valida alternativa".A quanto sembra, il turno di voto si potrebbe svolgere il 14 dicembre prossimo.(Immagini Afp)