Roma, 7 gen. (askanews) - "Ci sarà una riduzione delle cifre stanziate rispetto a quando la Regione si presentava forse come l'ente pubblico con le maggiori risorse, ma questa spending review, inevitabile, non peserà sui cittadini." Così il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani, in un'intervista rilasciata ad Askanews. Il bilancio, approvato alla fine del 2015, comporta una "revisione del piano triennale degli investimenti" con conseguenti "razionalizzaizoni". Ma, ha continuato Giani, "rimangono confermate le infrastrutture fondamentali che serviranno a far ripartire la Toscana". Giani ha ricordato, ad esempio, il rinnovamento dello scalo di Peretola e gli obiettivi su Firenze Mare, Tirrenica o la viabilità a Firenze verso l'autostrada. Per Giani, "la concretezza voluta dal presidente Enrico Rossi, con la sua 'Giunta del fare', deve risultare visibile al popolo toscano."