Roma, (TMNews) - Scontri tra giovani palestinesi e la polizia israeliana dopo la preghiera musulmana del mattino sulla spianata delle Moschee a Gerusalemme. I palestinesi erano contrari alla prevista visita di fedeli ebrei ortodossi sulla spianata, considerata luogo sacro da ebrei e musulmani. Ma la visita, che coincideva con la festività ebraica di Sukkot, era stata autorizzata il giorno precedente.Dopo la preghiera, i giovani palestinesi hanno cominciato a lanciare pietre e oggetti incendiari contro le forze dell'ordine. Poi si sono rifugiati all'interno della moschea Al-Aqsa - dove la polizia non ha il diritto di entrare - e i poliziotti hanno cominciato a disperderli.