Gerusalemme (askanews) Disegni e scritte e anticristiane tracciate in lingua ebraica sono state scoperte sul muro esterno accanto all'ingresso della basilica della Dormizione a Gerusalemme, ha reso noto la polizia israeliana che ha aperto un'inchiesta."Si vede una mano e una spada insanguinata, la descrizione della scritta 'morta ai cristiani'", spiega padre Nikodemus Schnabel, portavoce della basilica. "È un fatto molto grave".La chiesa venera l'Assunzione di Maria in cielo, avvenuto sul Monte Sion. In epoca crociata fu eretta una basilica che racchiudeva in un unico edificio il luogo del transito di Maria e il Cenacolo. L'edificio crociato non resistette alla fine del regno latino di Gerusalemme e cadde in rovina. Nel 1898 il sultano donò il luogo della Dormizione di Maria all'imperatore tedesco Guglielmo II che agli inizi del XX secolo fece costruire la chiesa, consacrata nel 1910, progettata sul modello della cattedrale carolingia di Aquisgrana.Non è la prima volta che la Dormizione viene presa di mira. Nel 2004 erano stati bruciati pezzi di mobilia e croci in legno. Di recente, anche il cimitero di un monastero cristiano è stato vandalizzato a Gerusalemme Est. Il Patriarcato latino ha esortato le autorità israeliane a trovare e punire i colpevoli dopo che, da anni, attivisti e coloni israeliani compiono aggressioni contro palestinesi e arabi israeliani e atti vandalici nei confronti di luoghi di culto cristiani e musulmani.(Immagini Afp)