Berlino, (TMNews) - Il voto di domenica 20 gennaio in Bassa Sassonia, nella Germania nord-occidentale, coinvolgerà 8 milioni di cittadini, sui circa 82 milioni di residenti del totale nazionale, e viene considerato un test molto affidabile per le elezioni legislative che si terranno il 22 settembre prossimo.Il risultato che uscirà dalle urne domenica sarà una cartina di tornasole della popolarità della cancelliera Angela Merkel la cui popolarità ha raggiunto picchi record e che spera di cominciare con il botto la stagione elettorale in arrivo, infliggendo un'altra batosta all'opposizione social-democratica."Non dobbiamo dimenticare che i social-democratici e i verdi sono stati al potere per sette anni, tra il 1998 e il 2005, un periodo in cui i disoccupati sono saliti sino a 5 milioni".I social-democratici recentemente hanno visto il loro gradimento precipitare ai minimi storici, soprattutto a causa delle gaffe del leader Peer Steinbrueck. Dopo avere paragonato la Svizzera all'India in materia fiscale, facendo infuriare i cittadini elvetici, Steinbrueck ha spiazzato molti seguaci con l'ammissione di avere guadagnato 1 milione e 250mila di euro grazie a una serie di conferenze. Anche per questo, in un recente sondaggio, la Spd è data al 23% mentre la Cdu della Merkel ha toccato un 43% da record."La Spd deve fare tutto il possible per far dimenticare le gaffe del suo leader, spiega Oskar Niedermayer, un analista politico tra i più accreditati. Deve fare sul serio, ma sono piuttosto scettico. Soprattutto deve spiegare bene i contenuti del programma".Ma non è tutto oro quello che luccica dalla parte della Merkel. Il voto cela una minaccia potenziale per i partner della coalizione di governo. Un risultato al di sotto delle aspettative potrebbe segnare la fine della leaderiship di Philipp R sler alla testa del partito liberal-democratico e la dimissione dal seggio di vice-cancelliere.(Immagini Afp)