Roma, (TMNews) - E' un'immagine insolita questa dell'ex presidente americano George W. Bush. Maglietta sporca di pittura, jeans, e cappellino da basball: eccolo mentre dipinge una delle case di accoglienza per donne in Africa. È questa la vita in pensione di Bush junior. Insieme alla moglie Laura, si dedica al volontariato e alla realizzazione di progetti di sviluppo nel continente nero.Lontano dalla telecamere e dai riflettori, l'ex inquilino della Casa Bianca non si risparmia nell'aiuto: "E' un'esperienza unica essere qua. È una cosa buona per il mio spirito prima di tutto perchè vengo da una terra ricca e privilegiata e quando si viene in un luogo così povero ciò che dà forza sono la gioia e il grande spirito di queste persone".Per cinque anni, Bush è stato lontano dalle telecamere, niente conferenze e nessuna critica al suo successore. Ora il suo sguardo è rivolto ai progetti di assistenza sanitaria per le donne africane."Abbiamo sostenuto un progetto simile a Kabu, lo scorso anno, e tantissime donne sono venute, è stato molto bello e speciale".In particolare, nello Zambia, la coppia presidenziale sostiene un progetto che fornisce cure per la lotta all'Aids a milioni di persone. "Bisogna fare in fretta perchè migliaia di persone muoiono ogni giorno. E il mondo sembra non rispondere".