Genova (askanews) - La Guardia di Finanza di Genova ha sequestrato 7 sale da gioco, 9 società tra loro collegate e numerosi conti correnti riconducibili a vari soggetti, contestando i reati di trasferimento fraudolento di valori, associazione per delinquere, truffa ai danni dello Stato, esercizio abusivo di attività di gioco o di scommessa con l'aggravante della transnazionalità. Denunciate all'autorità giudiziaria 41 persone.Le indagini, coordinate e dirette dalla Procura della Repubblica di Genova, hanno consentito di appurare che gli amministratori di fatto delle società e delle sale gioco sottoposte a sequestro avrebbero gestito e diffuso su tutto il territorio nazionale siti internet illegali, con server ubicati in Romania e Malta, utilizzati per il gioco illecito e le scommesse clandestine.Attraverso accertamenti bancari, indagini tecniche, perquisizioni e pedinamenti, le fiamme gialle sono riuscite a risalire alla fitta rete di prestanome formalmente titolari delle società oggetto di accertamento e a sottoporre a sequestro, su richiesta della Dda ligure, un patrimonio societario per un valore stimato di oltre 500mila euro, oltre a varie attrezzature di gioco.