Genova (TMNews) - Si sono svolti a Genova i funerali di Antonio Campanella, l'ex infermiere di 57 anni travolto e ucciso dalla piena del torrente Bisagno durante l'alluvione che ha devastato il capoluogo ligure il 9 ottobre 2014.Alle esequie, che si sono celebrate nella chiesa della Sacra Famiglia di via Bobbio, non erano presenti il sindaco Marco Doria e il governatore dell Liguria, Claudio Burlando, invitati dagli stessi familiari della vittima e non partecipare.La cerimonia è stata officiata dal vicario generale dell'arcidiocesi di Genova, monsignor Marco Doldi che ha detto: desta sgomento che si possa morire così e ha lanciato un appello per evitare il ripetersi di tragedie simili."Preghiamo - ha detto, riferendosi ai tantissimi volontari che in questi giorni hanno lavorato senza sosta per riportare Genova alla normalità - affinché l'impegno generoso che tanti hanno profuso, costituisca l'inizio per realizzare quelle opere urgenti, capaci di scongiurare rovine e sofferenze come quelle che abbiamo sotto gli occhi".A Genova è stato dichiarato il lutto cittadino; su tutti gli edifici pubblici sono state esposte bandiere a mezz'asta mentre il Comune ha sospeso ogni iniziativa di carattere ludico e ricreativo. Caustico il commento della ex moglie di Campanella: "Per evitare una simile tragedia - ha detto - bastava dare l'allerta".