Roma, 4 ott. (TMNews) - Dopo due anni non ce l'hanno più fatta e si sono incatenate al cancello della direzione scolastica regionale di Genova: due professoresse del capoluogo ligure, protestano così contro la famigerata "quota 96", la "beffa giuridica" in base alla quale circa 4.000 professori in tutta Italia sono stati costretti a non andare in pensione nonostante avessero maturato i requisiti, a causa della non coincidenza dell'anno solare con quello scolastico."Sono due anni che stiamo lavorando ingiustamente, perché ci hanno impedito di andare in pensione quando avevamo già i requisiti: questo per colpa della legge Fornero che ha cambiato le cose da un giorno all'altro senza tener conto dell'anno scolastico", ha spiegato una di loro, "ne ho ancora altri tre da fare: è una situazione che non è più accettabile, anche perché a luglio è stato votato un emendamento sul nostro caso che però dopo pochi giorni al Senato è stato stralciato".