Genova, (TMNews) - E' in queste vie che viveva Giuliano Delnevo prima di partire, per la Turchia dove ha aiutato i profughi siriani sul confine e poi per la Siria dove è morto combattendo al fianco dei ribelli e contro il governo di Bashar Al Assad.Lo studente genovese che si è convertito all'Islam nel 2008 e sul Web pubblicava video messaggi con invettive religiose e politiche, ha vissuto prima in Corso Paganini, una zona residenziale del quartiere Castelletto di Genova, insieme al padre. Poi si è trasferito nell'appartamento della madre, nel centro storico della città, in Via San Bernardo.Il 24enne, che aveva cambiato il suo nome in Giuliano Ibrahim Delnevo, aveva frequentato qualche volta il centro islamico di Vico Amandorla, dove l'imam dice di averlo visto 4 o 5 volte la prima un anno fa, l'ultima circa cinque mesi fa. Il ragazzo non aveva però mai accennato al suo desiderio di partire per combattere al fianco dei ribelli siriani.