New York, 17 giu. (TMNews) - General Motors richiama altri 3,2 milioni di vetture negli Stati Uniti. Si tratta di modelli di auto del periodo 2000-2014. Il nuovo ritiro provocherà un impatto sui conti del secondo trimestre di 300 milioni di dollari, che vanno ad aggiungersi ai 400 milioni di oneri già annunciati in occasione di iniziative analoghe.Il richiamo è dovuto al rischio che le vetture possano spegnersi improvvisamente, quando per esempio viaggiano su rotaie o sopra delle buche. Il motore potrebbe spegnersi rendendo inutilizzabile il servosterzo. Già a febbraio Gm aveva effettuato - con un ritardodi circa 10 anni - un richiamo da 2,6 milioni di auto per unproblema simile, per cui ha pagato al dipartimento dei Trasportiuna multa record da 35 milioni di dollari.(immagini Afp)