Milano (TMNews) - La famigerata Banda della Magliana continua a tornare alla ribalta della cronaca nazionale. Questa volta per un maxi sequestro eseguito dalla Guardia di Finanza nei confronti di uno dei capi storici del gruppo criminale, Ernesto Diotallevi. I militari hanno requisito una società immobiliare e un lussuoso appartamento di Porto Rotondo, in Costa Smeralda.I finanzieri del Comando provinciale di Roma hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo, emesso dal presidente del Tribunale di Roma, su richiesta della Procura della Repubblica e della Direzione Distrettuale Antimafia. Coinvolti, oltre a Diotallevi, anche diversi prestanome. Il valore dei beni sequestrati, secondo una stima che le Fiamme Gialle definiscono prudenziale, ammonterebbe a circa 255mila euro. Nel 2013 A Ernesto Diotallevi erano stati sequestrati altri beni per un valore complessivo di 25 milioni di euro.