Gaza, 11 nov. (askanews) - Tensione al calor bianco nel campo palestinese. Il presidente Abu Mazen ha annunciato l'annullamento delle cerimonie a Gaza per il decimo anniversario della morte di Yasser Arafat a causa di problemi di sicurezza. Secondo il portavoce di Fatah, Hamas ha dichiarato di non poter garantire la necessaria cornice di sicurezza per il memorial previsto.L'annuncio giunge dopo gli attentati dimostrativi in serie contro auto e abitazioni dei principali esponenti di Fatah a Gaza. Durissima la presa di posizione di Abu Mazen. "Quelli che hanno organizzato gli attentati a Gaza sono i dirigenti di Hamas e ne sono responsabili", ha detto in un discorso pronunciato a Ramallah in commemorazione di Arafat. Si tratta di azioni, ha aggiunto il leader dell'Anp, che hanno l'obiettivo di "sabotare e distruggere il progetto nazionale palestinese".Pronta la replica di Hamas. "Il discorso di Abu Mazen è un intreccio di bugie, insulti e disinformazione", ha affermato il portavoce di Hamas a Gaza.Molti abitanti della Striscia esprimono rammarico e sconcerto per l'annullamento delle cerimonie in suffragio di Arafat "Non capiamo dove sia nato questo problema e non sappiamo quindi come risolverlo. Ma siamo addolorati per non potere celebrare questo giorno". "In questa ricorrenza che non possiamo celebrare nella Striscia di Gaza vorrei chiedere all'Autorità palestinese, agli Stati arabi e al Consiglio di sicurezza dell'Onu di rivelare le circostanze dell'assassinio di Arafat".Rimane una sola certezza."L'assenza di una celebrazione per l'anniversario di Arafat è una cancellazione della ricorrenza e quelli che ne sono responsabili intendono cancellare il ricordo di Yasser Arafat".(Immagini Afp)