Gaza (TMNews) - Doveva essere un cessate il fuoco di tre giorni, ma è durato soltanto quattro ore. Nella Striscia di Gaza la situazione è rapidamente tornata a deteriorarsi e i combattimenti tra le forze israeliane e i miliziani islamisti di Hamas sono ripresi. Immediato lo scambio di accuse tra Tel Aviv e il gruppo palestinese, mentre si parla del rapimento di un soldato dello Stato ebraico. La prima conseguenza della rottura della tregua umanitaria è stata la cancellazione dei colloqui di pace che sia sarebbero dovuti tenere al Cairo, in Egitto. E così i bombardamenti, e i lanci di razzi, sono ricominciati subito, facendo immediatamente lievitare il numero delle vittime del conflitto infinito in Medio Oriente, quella guerra, come ha scritto il grande romanziere israeliano David Grossman, che non si può vincere.