Beit Hanun (TMNews) - La guerra nella Striscia di Gaza si fa ogni giorno più sanguinosa e non risparmia neanche i rifugiati sotto la protezione dell'Onu. L'esercito israeliano ha bombardato e colpito una scuola gestita dalle Nazioni Unite a Beit Hanun, nel nord della Striscia di Gaza, provocando decine di vittime e di feriti. Qui si erano rifugiati centinaia di palestinesi in fuga dalla massiccia operazione dell'esercito israeliano, in tutto sono 150mila i rifugiati accolti dalle strutture dell'Onu.E' uno degli episodi più gravi e sanguinosi dall'inizio dell'attacco di Israele sulla Striscia di Gaza in corso ormai da oltre due settimane. In tutto sono morti oltre 700 palestinesi, di cui oltre un terzo bambini.(Immagini Afp)