Milano (askanews) - "Non siamo terroristi", "Siamo fieri di Hamas". Centinaia e centinaia di sostenitori del movimento palestinese islamista hanno manifestato a Jabalyia nella Striscia di Gaza contro la decisione del Cairo di mettere Hamas nella lista dei terroristi.Un giudice amministrativo egiziano ha vietato e classificato come organizzazione "terrorista" l'ala militare del movimento, le Brigate Ezzedin al Qassam."Questa decisione ha un significato politico, serve a nascondere l'assenza di sicurezza in Egitto oggi", ha detto un alto quadro di Hamas, Mouchir al-Masri. Da quando l'esercito egiziano ha destituito il presidente islamista Mohamed Morsi nel luglio 2013, le nuove autorità del Paese accusano gli attivisti di Hamas, al potere nella Striscia di Gaza, di dare sostegno ai jihadisti che hanno intensificato gli attentati contro le forze dell'ordine nellapenisola del Sinai.Il potere egiziano accusa anche Hamas di sostenere i Fratelli musulmani, di cui Morsi èespressione. A marzo del 2014, il Cairo aveva già messo fuori legge Hamas e vietato lesue attività in territorio egiziano, ordinando il congelamento dei suoi beni.