Gaza (TMNews) - L'esercito israeliano ha ritirato tutte le proprie truppe dalla Striscia di Gaza. L'annuncio coincide con l'entrata in vigore di una tregua di 72 ore concordata da Israele e da Hamas grazie alla mediazione egiziana. Gli abitanti della Striscia approfittano del cessate il fuoco per rientrare a casa. Se di casa si può ancora parlare. "Degli F-16 hanno bombardato casa mia mentre ero in strada - spiega Abu Hamad - ho lavorato per trent'anni per costruirla e in un istante è stata distrutta". Interi quartieri sono stati distrutti dai raid israeliani che sono continuati fino a pochi istanti prima della tregua. L'esercito Tsahal ha annunciato di aver completato la distruzione dei tunnel di Hamas. Poi è arrivato il cessate il fuoco. Il segretario generale dell'Onu Ban ki-moon e gli Stati uniti hanno accolto con soddisfazione la notizia. Il leader delle Nazioni Unite ha chiesto a Israele ed Hamas di impegnarsi "in negoziati al Cairo per giungere a una tregua duratura, trattando i problemi che sono all'origine del conflitto".(immagini Afp)