Roma, (askanews) - "Proprio per venire incontro alle esigenze degli operatori, abbiamo chiesto al ministero un potenziamento del dispositivo, tra cui quello principe dei giubbotti antiproiettile, possibilmente di nuova generazione, e tali da garantire l'incolumità dell'operatore". Lo ha affermato il prefetto di Roma Franco Gabrielli, presentando le misure di sicurezza per il Giubileo, e rispondendo a una domanda dotazioni delle forze dell'ordine."La Prefettura, d'intesa con gli enti per la sicurezza aerea, ha disposto un sistema di Notam - dispositivi amministrativi per l'interdizione al volo (no fly zone). Non sarà possibile sorvolare i cieli della Capitale per tutto il periodo del Giubileo"."Noi predisporremo un sistema di intercettamento radar a terra che potenzierà il sistema di intercettrazione attuale. E in determinate situazioni, un dispositivo aereo sarà permanentemente in volo per intercettare il drone o l'ultraleggero che non dovrà rispondere ai requisiti di correttezza".