Roma, (askanews) - "Condivido la decisione del premier, mi pare che sia una decisione motivata dalla necessità di tener viva l'attenzione dell'opinione pubblica mondiale e dei grandi del mondo su una vicenda che è cruciale come quella delle migrazioni e dei profughi": lo ha affermato il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, riferendosi allo "spostamento" del G7 in Sicilia, deciso da Matteo Renzi. "Tutto questo in un solco di coerenza da parte del presidente del Consiglio Renzi - ha continuato Rossi - che ha sempre tenuto un orientamento basato sulle idee costituzionali di accoglienza e di umanità. Si capisce questa scelta, la intendo così".