Alessandria (TMNews) - La Polizia di Alessandria, in collaborazione con la Questura di Roma, ha arrestato un pericoloso latitante albanese che era sfuggito alla cattura nel corso di un precedente blitz della Squadra Mobile. L'operazione aveva permesso di far scattare le manette ai polsi di 5 pregiudicati, anch'essi di nazionalità albanese, autori di circa un centinaio di furti ai danni di "casse continue" di supermercati ed aree di servizio carburanti del nord e centro - Italia, commessi anche con l'uso di esplosivi, nonché di furti e rapine all'interno di abitazioni private.Il latitante, già evaso nel giugno 2013 dal carcere minorile di Bari, è considerato il capo dell'organizzazione criminale.Nel corso della medesima operazione, denominata "Gas bomber" risultano indagati altri 19 cittadini albanesi.Durante le perquisizioni sono stati sequestrati: candelotti di materiale esplodente, micce bombole di acetilene oltre a 23 autoveicoli, proventi di furto ed utilizzati per commettere i reati e circa 32mila euro in contanti, frutto delle rapine.