Roma, 31 ago. (askanews) - Solitamente si indossano pinne e maschera per ammirare pesci colorati e fondali marini. Ma non è sempre così. Nel Galles centro-orientale, da diversi anni, si tiene una competizione molto particolare: il campionato di snorkeling nella palude.Alla 30esima edizione hanno preso parte oltre 100 persone, molte di loro mascherate, chi da pesce rosso, chi da squalo e chi da Superman, incitate da una folla numerosa.Obiettivo: nuotare in una palude di 55 metri e completare il percorso nel minor tempo possibile, quasi andando avanti alla cieca, nella melma. Altro che coralli e fondali tropicali! E anche le temperature dell'acqua non sono generose. Lo sa bene questa ragazza che subito dopo la nuotata ha dovuto coprirsi con una coperta termica.