Parigi, (askanews) - Il freddo violento mette a rischio la vita dei numerosi clochard costretti a ripararsi sotto i ponti o in alloggi di fortuna.La Francia si mobilita per aiutare i senza tetto: le città di Parigi, Lione, Calais e Poitiers hanno aumentato i posti a disposizione per l'accoglienza dei senza fissa dimora."Sono arrivato il 24 dicembre sera. È un mese che sono senza fissa dimora - dice Michael, 21 anni - fa molto freddo per strada, e con il vento che c'è è pure peggio. Durante il giorno vado nella zona di Pompidou. Le giornate sono molto lunghe, ma qui ho almeno un posto dove ripararmi e stare al caldo".A Parigi sono stati allestiti 9mila posti permanenti di accoglienza d'urgenza e altri 14mila all'anno in alcuni hotel che hanno aderito al progetto. Il Sindaco, inoltre, può disporre l'apertura delle palestre per un periodo di tre settimane, per un totale di 12 strutture.(Immagini: Afp)