Parigi (askanews) - Due settimane dopo gli attentati di Parigi, la Francia annuncia una serie di misure anti terrorismo. A partire dalla sorveglianza sui potenziali terroristi islamisti. "Sono circa tremila persone da tenere sotto controllo. Un cambiamento di scala considerevole", ha sottolineato il primo ministro francese Manuel Valls, annunciando anche uno stanziamento di 425 milioni di euro supplementari nel prossimo triennio per la lotta contro il terrorismo.Sempre nel corso del prossimo triennio il governo francese creerà nell'ambito delle operazioni antiterrorismo 2.680 nuovi posti di lavoro, la maggior parte dei quali nel ministero degli Interni e della Giustizia. "Questo sforzo è massiccio ma indispensabile per garantire la sicurezza e la protezione dei francesi", ha spiegato Valls.Altri 60 milioni di euro verranno invece stanziati per la prevenzione della radicalizzazione dei giovani, anche attraverso la creazione di un sito internet per informare l'opinionepubblica su come contrastare "l'arruolamento jihadista".(immagini Afp)