La Rochelle, (TMNews) - Un test di massa del dna per individuare uno stupratore. Una iniziativa inedita in Francia che potrebbe diventare un precedente per situazioni simili: in un liceo della Rochelle è arrivata la polizia sette mesi dopo un caso di violenza sessuale ai danni di una studentessa sedicenne. L'autore dello stupro, che ha colpito al buio, ha lasciato delle tracce genetiche. Per dargli un volto sarà effettuato il prelievo su 527 persone fra studenti e insegnanti, tutte le presenze maschili al liceo. "Abbiamo saputo solo ora del prelievo e dell'episodio di violenza. Partecipiamo tutti senza problemi, siamo solidali con la ragazza", spiega uno studente. "Ci diciamo che sicuramente sarà uno di noi e questo è abbastanza inquietante", dice un altro. Mentre una ragazza solleva dei dubbi sull'utilità di un test del dna. "Potrebbe essere chiunque, non per forza uno interno del liceo. Qui può entrare chiunque" spiega Margaux. Per avere più certezze bisognerà aspettare i risultati del test geentico, disponibili entro un mese.(immagini Afp)