Parigi, 6 mar. (TMNews) - Nicolas Sarkozy corre ai ripari. Per limitare i danni e 'stoppare' nuove, imbarazzanti rivelazioni nell'ottica di un suo ritorno in politica, l'ex presidente francese ha preannunciato una denuncia dopo la diffusione di registrazioni 'clandestine' effettuate da uno dei suoi consiglieri all'Eliseo.Sarkozy sarebbe "infuriato" contro questo ex consigliere, Patrick Buisson, piuttosto 'chiacchierato' nell'entourage dell'ex presidente per aver ispirato "la svolta a destra" della sua campagna elettorale nel 2012, conclusa con una sconfitta dopo un mandato quinquennale all'Eliseo.Giovedì i legali dell'ex presidente hanno reso noto che lui e la moglie Carla Bruni si rivolgeranno d'urgenza alla magistratura per violazione della privacy. Secondo i media, il vero obiettivo di Sarko' è ottenere dalla polizia il sequestro delle registrazioni di Buisson e provare a impedire che nuovi passi dagli effetti potenzialmente e politicamente devastanti ne siano resi pubblici. Da parte sua, Buisson ha fatto sapere che presenterà una denuncia per furto.