Parigi, (askanews) - Massima allerta a Parigi e in tutta la regione dell'Ile de France dopo l'assalto che ha ucciso almeno dodici persone nella redazione del settimanale francese Charlie Hebdo, sterminando fra l'altro quattro fra i più grandi vignettisti francese. L'esercito pattuglia le stazioni e in generale i luoghi pubblici, applicando il cosiddetto piano "Vigipirate" al livello più alto, quello di "allerta attentati". Due unità supplementari di soldati da cento uomini ciascuna sono dispiegate nella capitale.Il piano Vigipirate per la sicurezza viene coordinato direttamente dal governo e coinvolge tutti i ministeri con trecento misure sempre in azione per la sorveglianza dei trasporti e dei luoghi pubblici francesi. Il livello allerta attentati può essere applicato per un periodo limitato di tempo e comporta misure supplementari. Dopo l'attentato a Charlie Hebdo tutti gli organi di stampa, i grandi magazzini, i luoghi di culto e i trasporti sono stati posti sotto sorveglianza rafforzata. Misure particolari anche fuori dalle scuole.