Roma, (askanews) - E' finito sui giornali di mezzo mondo: si chiama Lassana Bathily, ha 24 anni, è nato in Mali, ed è diventato famoso come l'uomo che ha salvato alcuni dei clienti nel supermercato kosher di Parigi preso d'assalto dall'estremista Amedy Coulibaly il 9 gennaio. Ora diventa cittadino francese. Nel negozio ebraico dove sono morti quattro ostaggi, il giovane impiegato, musulmano di religione, ha nascosto una famiglia ebrea in una camera refrigerata.Il presidente della repubblica Francois Hollande gli ha telefonato per congratularsi:"Si è congratulato, mi ha chiesto cosa era successo, gli ho rispiegato tutto" ha detto Bathily.Bathily è in Francia dal 2006. Il ministero dell'Interno gli ha concesso in premio la cittadinanza con procedura d'urgenza. Lui ha detto non ho nascosto degli ebrei, ma degli esseri umani: "Se vedo una persona cattiva che spara, fa male. E' inumano. Poteva essere un cristiano, un ateo, un musulmano, ma non si può uccidere un essere umano innocente".