Digione, (TMNews) - Una stampante 3D in sala operatoria. A Digione, in Francia, una equipe medica del reparto di chirurgia maxillo-facciale ha messo la tecnologia più moderna al proprio servizio. La stampante tridimensionale riproduce il cranio dei pazienti per preparare al meglio impianti facciali su misura. Maggior precisione e tempi sotto anestesia ridotti sono i due assi nella manica della stampante 3D. Si parte con le immagini scannografiche del paziente, poi si stampa il modello tridimensionale ed è qui che si provano le placche in titanio che saranno impiantate."In questo modo si evitano circa quaranta minuti sotto i ferri - spiega questo medico - perché le prove delle placche sono fatte a monte, prima dell'intervento. Si riducono i rischi dell'anestesia, dovendone somministrare di meno, e delle infezioni. Inoltre è un gran beneficio lavorare su un calco artificiale libero dai tessuti, dalla pelle e dai muscoli. La plastica utilizzata i modelli in 3D, poi, si avvicina alla consistenza delle ossa". Da dicembre, quando è stata installata la stampante 3D all'h pital du Bocage, la nuova tecnica è stata utilizzata con successo in quattro casi delicati di fratture delle orbite. (immagini Afp)