Parigi (askanews) - Nessuna regione sarà amministrata dal Front National. La mobilitazione "repubblicana" degli elettori francesi non ha permesso all'estrema destra di Marine Le Pen di conquistare alcuna regione. Grazie a una sorta di accordo di desistenza sotto traccia, la destra di Nicolas Sarkozy ne ha conquistate sette, tra cui la capitale, che da 17 anni era in mano alla sinistra. I socialisti hanno limitato i danni, confermandosi in cinque regioni su 13 mentre la Corsica è andata per la prima volta ai nazionalisti.Marine Le Pen ha comunque assicurato che nulla potrà fermare la vittoria del Front national alle presidenziali del 2017 mentre la nipote Marion ha affermato che esistono vittorie che sono una vergogna per i vincitori. Di fatto il Front national ha ottenuto il suo miglior risultato nazionale di sempre, raggiungendo il 28%.Commentando i risultati, il premier socialista Manuel Valls mentre ha elogiato la mobilitazione degli elettori, che ha fatto registrare un'affluenza alle urne di circa il 58% contro il 50% del primo turno, ha comunque ammonito che il pericolo dell'estrema destra non è stato allontanato. La partecipazione al voto è stata sottolineata anche dal leader dell'opposizione di destra, l'ex presidente Sarkozy, secondo cui non bisogna dimenticare i moniti mandati ai politici.(Immagini Afp)