Parigi (askanews) - Il presidente francese Francois Hollande è stato fischiato e insultato dagli allevatori, inoccasione dell'inaugurazione del Salone dell'Agricoltura, in un clima di alta tensione dovuto alla crisiche attraversa il settore in Francia.Allevatori e agricoltori francesi hanno inscenato mesi di blocchi stradali e manifestazioni, dopo un'estate movimentata. I prezzi della carne bovina, di maiale e del latte sono crollati sotto l'impatto della fine delle quote latte europee, dell'embargo russo e del crollo della domanda cinese."Se sono qui oggi è per dimostrare che c'è una solidarietà nazionale" e che "faremo di tutto" per aiutare l'agricoltura, ha dichiarato il presidente dopo il suo arrivo nella "più grande fattoria di Francia" nel sud di Parigi.La calma, però, è durata molto poco: un'ora dopo l'inizio della sua visita, gli allevatori hanno stuzzicato il capo dello stato gridandogli "dimissioni". E sono partiti gli insulti.