Parigi (askanews) - La Costituzione della V Repubblica francese vide la luce in un periodo di gravissima crisi, nei giorni incandescenti della guerra d'Algeria, all'indomani della rivolta del maggio 1958 sull'allora sponda nordafricana della Francia. La minaccia della guerra civile venne sventata dal ritorno al potere del generale de Gaulle. Ora quella carta storica deve affrontare una nuova crisi.Per fermare la minaccia dell'Isis sono necessari cambiamenti costituzionali ha detto il presidente francese François Hollande davanti alle Camere riunite. Hollande vuole codificare una legislazione di emergenza nel più alto contratto sociale disponibile, la costituzione appunto, per evitare accuse di arbitri e potenziali tentazioni totalitarie. Una sorta di Patriot Act alla francese, sulla traccia di quello approvato dall'amministrazione Bush dopo l'11 settembre.Lo Stato di emergenza che dà poteri straordinari alle forze dell'ordine attualmente può essere instaurato solo per 12 giorni. Il presidente francese vuole rinnovarlo per tre mesi con apposita legge, ma vuole anche inserirlo nel testo del 1958, dando vita a un articolo specifico che regoli stato d'emergenza e stato di assedio. Sarà previsto ancheun decreto di espulsione, per i francesi o i residenti in Francia implicati nel terrorismo.Non sarà facile, anche da un punto di vista semplicemente tecnico. Come precisa Dominique Rousseau, costituzionalista francese: "Prevedere la revoca della nazionalità per un francese che ha commesso atti terroristici, è possibile. Ma solo a condizione che il soggetto abbia un'altra nazionalità dato che i trattati internazionali ci vietano di rendere apolide una persona".Anche la formulazione dello "stato di emergenza" all'interno della Costituzione suscita qualche perplessità. "Si può dire che è una misura simbolica, sottolinea Rousseau. Un simbolo forte per fornire allo stato d'emergenza lo status giuridico più importante in una società, visto che tra i testi esiste una gerarchia precisa. E il testo che possiede la maggior dignità legale e morale è la Costituzione".Quella che Hollande intende modificare.(Immagini Afp)