Parigi (askanews) - Il campo nomadi di Roye, nella Francia settentrionale, in cui una misteriosa sparatoria ha provocato la morte di quattro persone, tra le quali un bimbo di sei mesi e un poliziotto, oltre al ferimento di altre tre persone, è attualmente deserto dopo la fuga precipitosa di quanti hanno assistito allo scontro a fuoco.Secondo quanto ha riferito il ministro dell'Interno francese Bernard Cazaneuve, un uomo è entrato in un'area nomadi e ha ucciso freddamente un bambino di sei mesi, una donna e un uomo e ha ferito diverse persone, tra cui due gendarmi, uno dei due gravemente, oltre a un altro bambino di tre anni.Il gendarme ferito più gravemente è morto in seguito alle ferite, ha poi precisato la Prefettura. Molto preoccupanti anche le condizioni del bambino ricoverato in condizioni disperate in sala rianimazione. Secondo le prime testimonianze, prima della strage si è verificata una violentissima discussione nel campo nomadi, situato vicino a un'autostrada. I gendarmi, subito allertati, si erano recati sul luogo diventando testimoni e vittime della sparatoria successiva.(Immagini Afp)