Milano, 21 gen. (askanews) -Milano (askanews) - "Fatemi fare il padrone di casa a Milano". Così Giuseppe Sala, commissario di Expo e candidato alle primarie del centrosinistra per la poltrona di sindaco di Milano, ha accolto il ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo Dario Franceschini fuori dall'Accademia di Brera. Un saluto quasi da primo cittadino, cui ha fatto seguito un caffè nello storico bar Jamaica. E all'uscita Franceschini ha espresso il proprio apprezzamento per Sala: "Sono molto rispettoso delle primarie, della libertà di giudizio, quindi non voglio fare interferenze - ha detto il ministro -. Soltanto devo dire che con Sala abbiamo fatto un lavoro molto importante insieme su Expo e su tutte le attività culturali legate a Expo e siccome da tempo sostengo che Milano sarà davvero una delle città europee di tendenza dei prossimi anni, mi piacerebbe continuare a lavorare con lui come sindaco".